ossessione

QUANDO IL DUBBIO DIVENTA PATOLOGICO

Ossessioni cura Psicologa Prato

Ogni persona nel corso della propria vita è portata a porsi interrogativi o dubbi, questo oltre ad essere un tratto essenziale della nostra natura è anche il modo con cui gestiamo la realtà e progrediamo nelle nostre abilità. Il dubbio è sicuramente indice di una mente duttile e riflessiva, ciò che fa la differenza, però, è la modalità con cui ci poniamo dubbi e domande e quella con cui cerchiamo le risposte.

Quando dubbi e domande invadono intere giornate e talvolta sconfinano anche nelle nottate, divenendo una presenza angosciante e soffocante, allora qualcosa non va, infatti il pensare troppo e in maniera scorretta spesso può creare dei problemi.

SPECCHIO, SPECCHIO DELLE MIE BRAME...

Un disturbo sempre più in aumento e volente o dolente riconducibile ai modelli perfezionistici che la nostra società continua a proporre è la dismorfofobia. Tale termine deriva dal greco (dis- morphè: forma distorta; phobos: timore) e letteralmente è la fobia che scaturisce da una visione distorta del proprio aspetto esteriore.

Il pensare che ossessiona

Ossessioni 2.jpgAd ogni persona è capitato nel corso della propria vita di sperimentare qualche preoccupazione, ad esempio per la propria condizione lavorativa, o per la propria famiglia o ancora per un esame,ecc… ma nonostante il disagio e l’ansia che, in alcuni momenti,  si può provare, ciò fa parte della quotidianità. Diverso è, invece, se la mente è invasa da continui pensieri o immagini che causano una preoccupazione costante fino al punto da far sentire chi li esperisce quasi assediato.

Quando tutto dilaga e diventa privo di una base razionale non si parla più di preoccupazioni, ma di ossessioni. 

STALKING: una vera ossessione

Lo stalking, chiamato anche sindrome del molestatore assillante, è un fenomeno sia psicologico che sociale; tale termine derivante dall’inglese “to stalk” indica un “inseguimento furtivo della preda”. Si manifesta attraverso comportamenti ossessivi, inizialmente gentili per poi diventare sempre più intrusivi maniacali fino ad arrivare ad un vero e proprio sequestro psicologico della vittima.